Associazione Plessi Lesi Italiana
Have an account? Log in or

Lorenzo una testa che vale oro

Lorenzo una testa che vale oro

Un passato da pallanuotista, un incidente in moto e la rinascita da campione assoluto di nuoto paralimpico. (articolo del 15 luglio 2013)

La testa, un concetto su cui torna spesso durante l’intervista.
La testa gli ha permesso di dimenticare l’incidente in moto, lasciarsi alle spalle il passato da pallanuotista ed effettuare il difficile passaggio a un altro sport, il nuoto paralimpico.

“Ho trovato un gruppo che mi ha subito capito.
Sono molto competitivo e qui potevo allenarmi con persone alla mia pari” racconta in esclusiva a Swimbiz Lorenzo Alibrandi, tesserato Santa Lucia Roma vincitore di tre ori agli scorsi Assoluti estivi Finp.

Un traguardo inaspettato, in quattro mesi di allenamenti non proprio a pieno regime, come ammette lui stesso “Ma mi conosco: se mi ero messo in testa di puntare in alto, avrei fatto di tutto per provarci – un bello spot, in questi giorni di scandali doping – ho sempre preferito mentalità e allenamento agli ‘aiuti’; al massimo prendo sali minerali. La creatina
potrà anche aiutare la costruzione muscolare, ma se non hai la testa per lottare, è tutto inutile”.

Il prossimo inverno lo aspetta un doppio test “Gli assoluti invernali e gli esami d’ingegneria meccanica” – ma intanto si gode le sue prime vittorie, che sa bene a chi dedicare “La mia famiglia, ovviamente e i miei tecnici, a cominciare da Gianluca Cacciamano.

E poi Giulia Lazzari (atleta Aurelia Nuoto n.d.r.) che ha creduto in me già ai tempi di un altro mio incidente di moto, tre anni fa e con pazienza mi ha insegnato a nuotare”.

Dal 24 aprile 2013, Swimbiz, testata giornalistica online incentrata sul nuoto e gli sport acquatici, è media partner ufficiale della Finp (federazione Italiana Nuoto Paralimpico).
Lo slogan scelto dal direttore di Swimbiz, Christian Zicche e dal presidente Finp, Roberto Valori, per accompagnare l’accordo è stato “Il nuoto è uno solo” a sottolineare la stretta connessione tra nuoto normo e paralimpico.

9 commenti

  1. Lorenzo says:

    Ciao a tutti, volevo agiungere due righe all’articolo, per chi fosse interessato, sul sito della ‘FINP’ http://www.finp.it ci sono un sacco di informazioni riguardo le opportunità di allenamento, le prossime gare, e il regolamento. Per chi ne volesse sapere di piu non esitate a contattarmi o a venirci a trovare alla piscina del santa lucia sport che si trova sull ardeatina (roma).
    Lo sport mi ha aiutato molto, e credo che possa aiutare anche voi, vi aiuta a non pensare al dolore, a porsi nuovi obbiettivi e vi da una motivazione ad andare avanti..

  2. carozza massimo says:

    Ciao Lorenzo sono Massimo anche io plessoleso e un passato da pallanuotista come te, ti trovo una persona straordinaria che ha trovato la forza per reaggire mi farebbe piacere conoscerti e magari iniziare qualche progetto di allenamenti con te. Colgo l’occasione per salutarti e spero che tu mi possa rispondere. Ciao Massimo Carozza

  3. Rachele says:

    Grande Massimo….Lorenzo fate insieme un progetto che entrambi potreste dare tanto!!!

  4. VALENTINA SACCOMANNO says:

    Ciao LORENZO sono VALENTINA di BENEVENTO anche io plessolesa con un passato da scultrice-fotografa e un presente da fotografa. Come hai detto tu l’ acqua aiuta tanto purtroppo io vivo in una città dove questo non è molto capito e per fare un po’ di idrochinesiterapia devo aspettare quei pochi giorni di mare . Ma aldilà di questo volevo sapere se è possibile fare qualche scatto fotografico durante i tuoi allenamenti perché sto cercando di specializzarmi il piu’ possibile nelle foto sportive perché la difficoltà principale è cogliere l’attimo . CIAO VALENTINA SACCOMANNO

    • lorenzo says:

      certamente!!! sebbene questo anno sono molto fuori forma e fuori fase, ci stanno tantissime manifestazioni sportive finp in tutta italia, sul sito trovi tutto o senno scrivimi una mail ad alilorenzo94@hotmail.it e ti tengo aggiornata!

  5. Valentina says:

    Ciao Lorenzo! Ho scoperto oggi questo sito e ho 32 anni. Il mio deficit risale alla nascita, ho una paralisi ostetrica al braccio sinistro, e mi fa molto piacere leggere dal sito che chi ha questa difficoltà avverte spesso la sensazione di essere disorientato per via della scarsa conoscenza della patologia..ho sempre pensato fosse una difficoltà mia e quindi è già una consolazione…sapere che ci sono adulti come me che cercano di raggiungere degli obiettivi e si impegnano per farlo. Conduco una vita frenetica tra lavoro precario e altro, mi sono trasferita a Ravenna da pochi anni per studio e ho deciso di restare qui per amore. Ho fin da bambina fatto attività in acqua, nuoto, idrokinesiterapia, acquagym…tutto ciò che ha a che fare con l’acqua mi ha sempre dato soddisfazioni, direi che è proprio il mio elemento. A settembre dovrei iniziare con il CSI nuoto di Ravenna a fare due mesi di corso. Mi piacerebbe almeno provare ad andare oltre…so che ci vuole tempo e costanza ma ci voglio provare. C’è qualcuno in particolare che conosci a Ravenna!?
    Grazie, complimenti per il tuo risultato. Sei un esempio da seguire.

    • lorenzo says:

      purtroppo a Ravenna non conosco nessuno, ma ti tengo aggiornata su eventuali sviluppi 🙂 per qualsiasi info mandatemi una mail che questo sito non mi manda notifiche 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *