Associazione Plessi Lesi Italiana
Have an account? Log in or

In volo, con un paio d’ali ai piedi

In volo, con un paio d’ali ai piedi

di Perla Lazzereschi

P: Come ti chiami ?
Alessandro di Lello

P: Nato a ?
Tivoli il 18-7-1977

P: Quando hai avuto l’incidente?
16 luglio 1991, un incidente in moto, avevo 14 anni.
Ho riportato un trauma cranico, frattura omero scapola e clavicola braccio destro con avulsione delle radici c7 c8 t1.

P: Prima dell’incidente correvi?
No, andavo in bici, mi sono avvicinato alla corsa per dimagrire un po’ .
Diciamo che ho raggiunto anche quel risultato … forse anche troppo.

P: Quanto ti alleni?
7 giorni su 7, se sto preparando una maratona posso anche fare il doppio allenamento

P: Il tuo miglior risultato?
Maratona di New York 2009.
L’ho fatta in 2 ore 31 minuti e 06 sec.
Se non mi fossi sentito male in gara 2 volte avrei fatto anche un tempo migliore.

P: Che cos’altro ti ha colpito di quella gara?
E’ una competizione incredibile, lo scenario, la gente, indescrivibile.
Anche la maratona di Londra è bellissima.

P: Quante maratone hai preparato al massimo in un anno?
2/3

P: Quanto ha influito lo sport nella ripresa della tua vita?
E’ stato fondamentale, è tutt’ora fondamentale.

P: Chi ti ha convinto a cominciare a correre?
Nel 2004 mi sono avvicinato ad Alessandro di Priamo, a tutt’oggi il mio allenatore, lui mi ha convinto a cominciare a correre.

P: E’ un buon amico?
Assolutamente si, è anche una persona molto sincera.

P: Tre parole per lo sport?
vita
passione
sacrificio

P: Usi un tutore per il braccio quando corri?
No, mai.

P: Quanto tempo c’è voluto perché tu ritrovassi te stesso dopo l’incidente?
6 mesi, non sono un tipo che si abbatte, non porto rancore per gli eventi.
Bisogna essere così, io sono molto determinato.

P: Che cosa cambieresti di te?
La troppa convinzione nella bontà altrui.

P: Parlami del dolore al braccio
Il formicolio è continuo, il dolore qualche volta.
Non prendo farmaci. Comincio a soffrire di reumatismi alla mano.

P: Quando corri senti dolore?
No mai, quando corro libero la mente, scarico.
Per questo lo sport mi ha aiutato.

P: Quali sono i tuoi prossimi obbiettivi?
Londra 2015 coppa del mondo e portare avanti la relazione sentimentale che ho con la mia ragazza .

P: Che cosa diresti ad un caro amico che ha appena avuto un incidente in cui ha perso l’uso del braccio?
Stai tranquillo e vai avanti senza pensare a quello che è accaduto. Ci sono persone che stanno molto peggio di te.

Grazie mille Alessandro ed in bocca al lupo per Londra e per i tuoi sentimenti.

Alessandro-Di-Lello Alessandro_di_Lello_during_2013_London_Marathon_   CDM DI LELLO

No Comments Yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *